venerdì 28 dicembre 2012

2013
Felice Anno Nuovo 
a tutti gli amici degli alberi.

Felice Anno Nuovo a Tutti Gli Amici Degli Alberi Slideshow: Adea’s trip to Roma was created with TripAdvisor TripWow!
Facciamo gli auguri di un Felice Anno Nuovo a tutti gli amici degli alberi che hanno visitato il nostro blog nel 2012, con un nuovo slideshow di Tripadvisor dedicato ad immagini dedicate agli alberi. Anche quest'anno più di 30.000 sono state le pagine viste e 17.800 le visite al Blog. Grazie per la vostra attenzione e dedizione dimostrata nel seguirci quotidianamente. Che sia per tutti un buonissimo anno, sempre "dalla parte degli alberi". 


giovedì 13 dicembre 2012

"Kew, Veitch , Hooker
il Regno Unito degli alberi.
Botanici e cacciatori di piante 
nell’Inghilterra del XIX secolo"

 Augusta di Sassonia-Gotha-Altenburg 
( Gotha, 30 novembre 1719 – Londra, 8 febbraio 1772)   
Una conferenza di
Antimo Palumbo
Storico degli alberi
Venerdì 21 Dicembre 2012
ore 20.30
Spazio Culturale “LAFOGLIAEILVENTO”
Piazza Foro Boario (all’interno del parco giochi) 
 Soave (Verona)
L' A.Di.P.A (Associazione per la Diffusione di Piante per Amatori) Sezione Veneto presenta, all'interno degli "Incontri Verdi Autunno 2012 , la conferenza di Antimo Palumbo, scrittore e Storico degli alberi, "Kew, Veitch , Hookeril Regno Unito degli alberi. Botanici e cacciatori di piante nell’Inghilterra del XIX secolo". Un viaggio della durata di ottanta minuti, accompagnato da immagini e didascalie, che,  attraverso le diverse generazioni della famiglia dei vivaisti Veitch e dei due botanici a loro legati, Hooker padre e figlio, permetterà di ricostruire la appassionante storia dei giardini inglesi nell’ottocento. 
Maggiori informazioni sull'incontro ai numeri
339/7625085
347/0177136
adipaveneto@gmail.com

giovedì 22 novembre 2012


"Alberi "
una canzone dei
Robarootz
" tutto quello che chiediamo è solamente una goccia di pioggia"
Novembre,  è tempo di foglie caduche dai toni rossi e gialli, e , con l'inverno che incalza,  torniamo a  occuparci di canzoni che parlano di alberi. Stavolta dedichiamo il nostro spazio a un gruppo reggae- campagnolo (dei colli Tortonesi, quelli di Fausto Coppi, del barbera e del cortese, così si descrivono nella loro presentazione) composto da quattro ragazzi di origine piemontese ( Davide Barbaglia, Davide Canepa, Federico Lodi, Michele Tranquilli e due ragazze brasiliane Wallace Miquelin e Anna Souza) dal nome facile da ricordare e con un preciso riferimento alla radici degli alberi (anche nel loro logo) i Robarootz.  Postiamo, in una specie di anteprima,   il video ( è uscito in rete solo da qualche giorno ) della loro canzone dal titolo " Alberi " diretto da Davide Bonaldo. Il testo della canzone, ma anche il video, ci sembra ben realizzato e in accordo con il nostro spirito di Amici degli alberi. Non ci resta che augurarvi una buona visione.   


 





  Acer circinatum Pursh 
La Collezione di Aceri
di A
lessandro Biagioli  
Quinto anno.
Borgo Quinzio (Rieti)
Domenica 9 Dicembre 2012
E' giunta ormai al quinto anno la tradizionale visita che l'Associazione Adea amici degli alberi organizza alla collezione di Aceri di Alessandro Biagioli a Borgo Quinzio in provincia di Rieti. Una collezione che si arrichisce anno dopo anno di nuovi e rari esemplari e che per questo motivo si attesta tra le più grandi e importanti d'Europa. Una visita eccezionale, dato che la collezione di Aceri è una delle più grandi e importanti d'Italia. E' stata scelta questa data perchè potrebbe coincidere con lo spettacolare viraggio in rosso delle loro foglie (ma su questo vedi nota alla fine del post) . La partecipazione è gratuita, riservata ai soci dell'Associazione, a numero chiuso (max 30 persone). Si può prenotare mandando una mail a amicideglialberi@hotmail.com o un sms al 339.762.50.85 o un messaggio allo 06/43.86.318. Una volta raggiunto il numero di 30 prenotazioni metteremo un avviso sul blog che annuncia la chiusura delle iscrizioni. L'appuntamento è per le ore 10.30 alla piazzola del Bar Incontro che si trova al 40 °km sulla via Salaria, poco prima del bivio per Borgo Quinzio.Come arrivare : o con mezzi propri  o con il bus Cotral (Partenza ore 9.15 Stazione Tiburtina scendere bivio Borgo Quinzio, per maggiori informazioni chiamare il numero verde Cotral 800.174.471.) Dopo la visita per chi vuole ( è necessario però prenotare via mail/sms/messaggio ai numeri sopra indicati, entro Venerdì 7 Dicembre 2012 ) ci sarà la possibilità di fermarsi a  pranzo presso l'Agriturismo Il Bagolaro di Nerola e incontrare da vicino lo splendido esemplare di Celtis australis L dalle dimensioni ed età considerevoli..
  
Il viraggio degli Aceri
tratto da
"Abbracciare gli alberi"di Giuseppe Barbera
"le antocianine, i pigmenti del rosso e del violetto, si formano invece nella foglia che invecchia a partire dagli zuccheri che essa ha prodotto. La colorazione sarà più intensa quando giorni tiepidi e luminosi si alternano a notti fredde. Non è questione di tecniche colturali né (in parte) delle scelte varietali: sia questo un sollievo a chi non riesce, nei giardini dove gli autunni sono freddi e nuvolosi a uguagliare i colori degli aceri dell'Indian summer americano o dei giardini giapponesi".

sabato 27 ottobre 2012

Botanici e cacciatori di piante 
nell’Inghilterra del XIX° Secolo.
 
Joseph Dalton Hooker 1817-1911
Una conferenza di
Antimo Palumbo
Storico degli alberi
Giovedì 22 Novembre 2012
ore 16
Orto Botanico di Roma
Largo Cristina di Svezia 24
Ingresso Gratuito

L' Associazione Ecologica Romana presenta (all'interno del ciclo di conferenze del primo quadrimestre) la conferenza di Antimo Palumbo, scrittore e Storico degli alberi, "Botanici e cacciatori di piante nell’Inghilterra del XIX secolo". Un viaggio della durata di ottanta minuti, accompagnato da immagini e didascalie, che,  attraverso le diverse generazioni della famiglia dei vivaisti Veitch e dei due botanici a loro legati, Hooker padre e figlio, permetterà di ricostruire la appassionante storia dei giardini inglesi nell’ottocento. 
L'incontro a partecipazione gratuita si svolgerà
Giovedì 22 Novembre 2012 alle ore 16
all’Orto Botanico, nell’ aula vicino all’ingresso.
Maggiori informazioni sull'incontro ai numeri
347-8568082
06-5806948

mercoledì 17 ottobre 2012

Trees for Zambia 2012
Un documentario di Greenpop.

Greenpop è un'organizzazione residente a Cape Town in Sudafrica che si occupa da diversi anni di riforestare, attraverso la piantumazione di piccoli alberi, diverse zone del nostro Pianeta e in particolare quelle desertificate dell'Africa. Queste operazioni avvengono periodicamente grazie a giovani volontari provenienti da tutto il mondo. Dopo la pausa estiva  ritorniamo al nostro blog,  dedicato agli amici degli alberi, postando quindi il bel documentario " Trees for Zambia" diretto da  Rowan Pybus con la musica di Nakhane Toure e Jeremy Loops. Un film realizzato per promuovere il progetto di Greenpop "Trees for Zambia 2012"  che a guardarlo mette nei nostri animi (anche se in lingua inglese) una sana e gioiosa voglia di piantumare alberi. Cliccando  sul logo di Greenpop potrete entrare nel sito ufficiale. Buona visione. 

 

sabato 21 luglio 2012

"Gernikako Arbola"
La Quercia di Guernica.
Siamo in piena estate, anche se per qualche giorno il tempo cambierà,  portando si spera,  pioggia ristoratrice per i nostri amici alberi, abbastanza provati in questi ultimi giorni da una prolungata siccità, in atmosfera quasi vacanziera, concentriamo ancora la nostra attenzione sulle canzoni che hanno alberi protagonisti. Oggi tocca a un albero famoso, il Gernikako arbola una Quercia (probabilmente un ibrido di Quercus pyrenaica Willd.)  le cui origini, risalgono al quattordicesimo secolo, morta diverse volte, ma poi ripiantata attraverso quattro generazioni. Quella nella foto è quella attuale (a questo link maggiori notizie sull'albero) piantata il 25 Febbraio del 2005 al posto della " madre", a sua volta piantata nel 1860, sopravvissuta alle truppe franchiste prima e al bombardamento del  1937 poi, ma non all'azione demolitrice di un fungo). Il Gernikako arbola si trova a Guernica, la piccola città dei Paesi Baschi a nord est della Spagna famosa per il bombardamento subito nel 1937 e il quadro omonimo di Pablo Picasso. Questo albero ancora oggi simboleggia le libertà tradizionali  di tutti gli abitanti della Biscaglia e del popolo basco, perchè proprio  sotto le sue verdi fronde sin dal 1500 si tenevano "sagge" assemblee della comunità . La canzone  che presentiamo oggi, " Gernikako arbola"  omonima all'albero, fu presentata a  Madrid nel 1853 dal poeta basco Jose Maria Iparraguirre e ancora oggi molto sentita dal popolo basco e rappresenta una sorta di "marsigliese dei baschi". Postiamo il testo originale (potete leggere quello integrale nel link sull'albero)  e la traduzione.

Gernikako arbola da bedeinkatua , 
euskaldunen artean, guztiz maitatua.
Gernikako arbola da bedeinkatua , 
euskaldunen artean, guztiz maitatua.
Eman ta zabaltzazu, munduan frutua, 
adoratzen zaitugu, arbola santua.
 Eman ta zabaltzazu, munduan frutua, 
adoratzen zaitugu, arbola santua.
 Betiko bizidedin Jaunari eskatzeko, 
jarri gaitezen danok laster belauniko.
Betiko bizidedin Jaunari eskatzeko, 
jarri gaitezen danok laster belauniko.
Eta biotzetikan eskatu ezkero, arbola biziko da, orain eta gero.
 Eta biotzetikan eskatu ezkero arbola biziko da, orain eta gero.
Erregutu diogun jaungoiko jaunari, pakea emateko, orain eta beti.
Erregutu diogun jaungoiko jaunari, pakea emateko orain eta beti.
Baita indarra ere zedorren lurrari, eta bendizioa Euskal Herriari.
 Baita indarra ere zedorren lurrari, eta bendizioa Euskal Herriari.
L'albero di Guernica è benedetto tra i Baschi immensamente amato,   
dona e consegna i frutti sul mondo. Ti adoriamo, sacro albero.
Per farlo vivere per sempre preghiamo il Signore tutti noi inginocchiamoci velocemente:
e dal cuore per nostra richiesta l'albero vivrà ora e per sempre.
  Noi preghiamo il Signore Dio dacci la pace, ora e per sempre: e forza anche
alla Sua terra e la benedizione per Euskal Herria.
( N.d.T.  nel linguaggio basco  Euskal Herria, significa il popolo che parla la  lingua basca)

William Wordsworth
A completamento di questo nostro omaggio alla saggia Quercia di Guernica, ricca di Storia e Cultura (diffondere la cultura degli alberi è proprio il nostro fine ) inseriamo anche il testo del sonetto intitolato proprio  "The Oak of Guernica"   che nel 1810 il poeta romantico inglese William Wordsworth (1770- 1850)  (senz'altro una grande amico degli alberi) le volle dedicare. Non ci sembra che il sonetto sia stato tradotto in italiano (ma se qualcuno si volesse cimentare nel farlo e poi ci spedisse la traduzione a amicideglialberi@hotmail.com  potremmo poi inserirla nel post.)   

The Oak of Guernica
Oak of Guernica! Tree of holier power
Than that which in Dodona did enshrine
(So faith too fondly deemed) a voice divine
Heard from the depths of its aerial bower--
How canst thou flourish at this blighting hour?
What hope, what joy can sunshine bring to thee,
Or the soft breezes from the Atlantic sea,
The dews of morn, or April's tender shower?
Stroke merciful and welcome would that be
Which should extend thy branches on the ground,
If never more within their shady round
Those lofty-minded Lawgivers shall meet,
Peasant and lord, in their appointed seat,
Guardians of Biscay's ancient liberty.

giovedì 12 luglio 2012

"Eucalyptus"
una canzone di 
Legittimo Brigantaggio

Torniamo a occuparci di canzoni con alberi protagonisti , questa volta concentrando la nostra attenzione su "Eucalyptus" una canzone del gruppo musicale italiano Legittimo Brigantaggio. Sesto brano dell'album "Liberamente tratto" uscito nel 2011, prodotto da Cinico Disincanto e distribuito da Audioglobe, Eucalyptus" è (come gli altri  brani dell'album, liberamente tratti da romanzi italiani) liberamente tratto da un romanzo :  "Canale Mussolini" di Antonio Pennacchi, vincitore del Premio Strega nel 2010. Nel libro vincitore del prestigioso concorso letterario (ideato nel 1947 da Maria e Goffredo Bellonci con il contributo di Guido Alberti ) l'autore dedica un lungo capitolo agli Eucalipti nel quale, dopo aver ripercorso la storia della loro piantumazione, realizzata nell'Agro Pontino, con una rigorosa metodicità e in gran numero, dall'Opera Nazionale Combattenti negli anni Trenta (una pratica diffusa e obbligatoria perché allora si pensava che l'effluvio balsamico dell'Eucalitpto servisse a togliere la malaria, ma anche per via della loro crescita rapida e della loro altezza che permetteva agli Eucalipti di comportarsi da ottime barriere frangivento per bloccare i forti venti provenienti dal mare non favorevoli alle coltivazioni agricole) sottolinea come i "nipoti dei vecchi pionieri" abbiano negli ultimi trent'anni portato avanti una politica di taglio diffuso e dissenato (si parla di milioni di esemplari), non solo per acquisire nuovi spazi edificabili ma anche per liberarsi di un "imbarazzante memoria" quella che li vede legati alla fondazione fascista. Postiamo il video del brano e a seguire il testo della canzone. Buon ascolto a tutti gli amici degli Alberi.

 Eucalyptus  
(testo e musica di Gaetano Lestingi)

Esodo, da una lunga notte di ottobre. Tempi turpi, di treni puntuali all’urlo dell’uomo nuovo. E’ l’appetito che viene senza mangiare che migra e che puzza di fame. Ettari di stelle da coltivare, terra promessa dalle zanzare e tu, palude o aratro tu. Istiga, malaria d’invidia questa mia bellezza, da strega, che parla alle api, che imprime nel ventre i suoi figli, concepiti tutti in una volta sola dal mio uomo istinto e parola. Con le gonne in bici e il sorriso fiero abbiamo potuto fare davvero Latina grande città del Nord.  Gli Eucalipti di Latina leccano il vento, che s'alza dal vicino mare, gli Eucalipti di Latina tremano al tormento di chi in braccio ha seghe per troncare.  Carico come un popolo che combatte dalla parte sbagliata è il mare di Anzio allo sbarco del ’44, arginato dalle astuzie innocenti di chi resiste a invasori impudenti. Chiuse le idrovore al mattino, abbiamo spiato l’Agro Pontino tornare pantano e acquitrino. Ansima sotto le mie lenzuola, non mette mai preservativi alla parola crudele, sulla mia lingua il profumo della sua pelle, oltre gli occhi che sono colmi di mistero, il cuore nomade come pensiero. Ettari di stelle da coltivare, terra promessa dalle zanzare e tu, palude o aratro tu. Gli Eucalipti di Latina succhiano i ruscelli che lenti emigrano nel mare, gli Eucalipti di Latina sono pipistrelli creature golose di zanzare. Gli Eucalipti di Latina hanno messo in crisi i nipoti dei vecchi pionieri, gli Eucalipti di Latina sono stati uccisi da chi si vergogna del suo ieri.

domenica 1 luglio 2012

 
Actress and trees 5
 Debbie Reynolds

La quinta puntata della nostra rubrica Actress and trees è dedicata anche questa volta a un'attrice americana: Debbie Reynolds, abbastanza famosa per aver recitato  accanto a Gene Kelly in "Singin' in the Rain" del 1952 con la regia di Stanley Donen. Mary Frances Reynolds, nasce a El Paso il 1 Aprile del 1932 (quindi ha compiuto da poco ottant'anni) ed inizia a lavorare nel cinema con il nome d'arte di Debbie Reynolds caratterizzandosi per la sua fresca e delicata bellezza e la grazia del suo spirito. Sembra che Debbie ami molto gli alberi,visto che si è fatta ritrarre diverse volte in loro compagnia. Oggi postiamo due sue foto: la prima mentre abbraccia un grosso ramo di un albero e la seconda mentre è arrampicata, tra le branche di un albero, con un vestitino bianco dalla gonna svolazzante, crespata e ricca di merletti. L'albero della seconda foto sembrerebbe un Celtis australis L. .Voi che ne pensate? Fatecelo sapere mandando una mail a amicideglialberi@hotmail.com. Postiamo anche un video della TCM (Turner Classic Movies) nel quale Carrie Fisher, la figlia di Debbie Reynolds e del cantante Eddie Fisher, (primo marito dell'attrice) ricostruisce in breve la sua biografia e carriera artistica  Buona visione.


Biografia di Debbi Reynolds
presentata da sua figlia, l'attrice Carrie Fisher.

martedì 19 giugno 2012


Una conferenza di
Antimo Palumbo
Storico degli alberi
Mercoledì 27 Giugno 2012
ore 19
Biblioteca Penazzato
(Municipio Roma VI - Collatino / Prenestino) 
via Dino Penazzato 112  Roma, 
tel. 06 45460531
Ingresso Gratuito

"Gli alberi belli di Roma" è una conferenza di Antimo Palumbo, scrittore e Storico degli alberi, un viaggio della durata di ottanta minuti, proposta per la prima volta alla Biblioteca Penazzato, alla scoperta degli esemplari arborei più belli di Roma. La conferenza sarà illustrata da numerose immagini, intervallate da storie, aneddoti e citazioni. Inoltre verranno fornite tutte le indicazioni per andare poi a  trovare e conoscere gli alberi belli di Roma. La partecipazione alla conferenza è gratuita.
Maggiori informazioni
06.43.86318
339.762.50.85
Antimo Palumbo
Scrittore e storico degli alberi, si occupa da diversi anni di divulgare la Cultura dell’albero ed in particolare di quelli di Roma, attraverso articoli, conferenze, incontri ed interventi in Radio e Televisione. E’ il Presidente e fondatore dell’Associazione Adea amici degli alberi e creatore ed autore del suo blog. Da sei anni conduce “Incontri con Alberi Straordinari”, le passeggiate della domenica alla scoperta degli alberi e delle Ville del verde storico di Roma. Collabora o ha collaborato con Corpo Forestale dello Stato, Garden Club Giardino Romano, Genti e Paesi, Club Montevecchio, Roma Uno Tv, Il Respiro.eu, Radio Due “L’altro lato”, TG2. Ha tenuto diverse conferenze ed incontri dedicati agli alberi in diverse città d’Italia, tra le altre : Roma, Torino, Firenze, Napoli, Sassari, Palermo.

lunedì 11 giugno 2012

Redwood
un film in Time Lapse
di Steven Poe

"Redwood" è un video della durata di poco più di tre minuti , e girato con la tecnica del Time Lapse ,  prodotto e diretto da Steven Poe , con la musica sensuale e misteriosa di Yuky Murata,  che, dopo esser stato stato pubblicato qualche giorno fa su Vimeo, lentamente si sta diffondendo in rete. La sua particolarità è quella di essere ambientato tra i sentieri che costeggiano le Sequoie sempervirens monumentali (Sequoia sempervirens Endl.) del Redwood National and state Park (RNSP) nel nord della California, lo stesso parco che comprende gli alberi più alti del mondo e del quale abbiamo gia parlato nel post  "The Wild Trees" Alla scoperta delle Sequoia sempervirens Endl. Raccomandiamo il video a tutti gli Amici degli alberi. Buona visione.


venerdì 1 giugno 2012

“Kew, Veitch, Hooker : il Regno Unito degli alberi. 
Botanici e cacciatori di piante 
nell’Inghilterra del XIX secolo”


Mercoledì 6 Giugno 2012 
 ore 19.30
Biblioteca Villa Leopardi-Roma
 via Makallè (interno Parco Villa Leopardi)

In occasione del “ The Queen's Diamond Jubilee”, organizzato per festeggiare i sessant’anni di Regno della Regina Elizabeth II  (un evento storico finora festeggiato solo dalla Regina Vittoria nel 1897) e che vedrà numerose manifestazioni ed eventi, a richiamo internazionale,  che si svolgeranno in Inghilterra dal 2 al 5 Giugno 2012, Antimo Palumbo, Scrittore e storico degli alberi, terrà Mercoledì 6 Giugno 2012 negli spazi della Biblioteca Villa Leopardi, a Roma, la conferenza : “Kew, Veitch, Hooker : il Regno Unito degli alberi. Botanici e cacciatori di piante nell’Inghilterra del XIX secolo” dedicata alla storia di Kew Garden, il più importante Giardino botanico inglese, e dei personaggi (botanici e vivaisti) che ne hanno permesso il suo florido sviluppo. Un viaggio della durata di ottanta minuti, accompagnato da immagini e didascalie, che,  attraverso le diverse generazioni della famiglia dei vivaisti Veitch e dei due botanici a loro legati, Hooker padre e figlio,  permetterà di ricostruire la appassionante storia dei giardini inglesi nell’ottocento.
 
Una conferenza di
Antimo Palumbo 
Scrittore e storico degli alberi.
Ingresso gratuito
Infoline:
339.762.50.85 - 06.43.86318
Biblioteca Villa Leopardi 
06 45460621

lunedì 28 maggio 2012


 "Io sono il Lorax e parlo per gli alberi."
Venerdì 1 Giugno 2012
esce nelle sale cinematografiche italiane
The Lorax il guardiano della foresta.


Ci siamo quasi, ancora qualche giorno di attesa per. "il giorno del Lorax" . Venerdì 1 Giugno 2012 infatti uscirà anche in Italia, nelle sale cinematigrafiche, il film di animazione in 3-D "The Lorax il guardiano della foresta" tratto dal libro per ragazzi "The Lorax" , scritto dal Dr.Seuss e pubblicato nel 1971 e del quale abbiamo già parlato in un post del 27 Dicembre 2011. Il film realizzato dagli Universal Studios e Illumination Entertainment e prodotto da Chris Meledandri è diretto da Chris Renaud e Kyle Balda, con la sceneggiatura di Cinco Paul and Ken Daurio. "The Lorax il guardiano della foresta" è un film per ragazzi  che racconta la storia del Lorax il personaggio fumetto, dagli inconfondibili baffi gialli, (sbucato all'improvviso da un albero di "Truffula" tagliato) che, dopo aver tentato in tutti i modi possibili di convincere l'Once-ler a non distruggere il proprio ambiente, scompare (questo nel precedente film intitolato"The Lorax" del 1972)  volando verso l'alto, non prima di aver lanciato un avvertimento recepito dal ragazzo protagonista della storia (che nel nuovo film si chiama Ted) :  "Unless someone like you cares a whole awful lot, nothing is going to get better. It's not", ovvero non tornerò fino a quando "ci saranno tante persone come te alle quali non importa niente degli alberi e dell'ambiente". Invitiamo quindi tutti (grandi e piccoli) alla sua visione. Noi (così come tutti gli amici degli alberi) saremo lì in prima fila a tifare per il Lorax, ripetendo insieme a  lui : " io sono il Lorax e parlo per gli alberi". Ecco infine, il suo 'ultimo trailer e il link al suo sito ufficiale.


domenica 13 maggio 2012

Associazione Adea amici degli alberi
presenta

Domenica 27 Maggio 2012
 Una giornata all'Orto Botanico di Napoli
in compagnia di Antimo Palumbo.

In occasione dell'apertura domenicale straordinaria per la Manifestazione "Maggio dei Monumenti", Antimo Palumbo, storico degli alberi e Presidente dell'Associazione Adea amici degli alberi, condurrà una visita gratuita all' Orto Botanico di Napoli, famoso per le sue svariate collezioni botaniche. Dopo una breve introduzione ed omaggio alla memoria di Federico Delpino ci sarà la possibilità di visitare liberamente l’Orto, scoprendone i suoi alberi , il meraviglioso felceto e i suoi viali fioriti e profumati.
Federico Delpino è un insigne botanico italiano nato a Chiavari il 27 Dicembre del 1833. Direttore dell'Orto Botanico napoletano, dal 1893 al 1905,  muore a Napoli  il 14 Maggio del 1905 e viene seppellito nel quadrato degli uomini illustri del cimitero di Poggioreale.
Programma
10.00 - Ritrovo all'ingresso principale.
10.15 - 10.30 - Omaggio a  Federico Delpino.
10.30 - 13.00 - Visita libera all'Orto Botanico.

L’appuntamento è davanti all’ingresso dell’Orto Botanico in Via Foria 223 , Napoli. La partecipazione all’incontro è a numero chiuso (max 25 persone) è gratuita ed è riservata ai soci dell’Associazione Adea amici degli alberi. Per iscriversi è necessario un messaggio alla segreteria telefonica del 06/43.86.318. o un sms di conferma al numero 339/762.50.85 entro le ore 21 di Sabato 26 Maggio.

Per ulteriori informazioni
amicideglialberi@hotmail.com

giovedì 3 maggio 2012

 Acer fabri Hance
La Collezione di Aceri
di Alessandro Biagioli
 (e gli alberi monumentali della Sabina
in compagnia di Valido Capodarca)
Quinto anno.
Borgo Quinzio (Rieti)
Sabato 12 Maggio 2012


E' giunta ormai al quinto anno la tradizionale visita che l'Associazione Adea amici degli alberi organizza alla collezione di Aceri di Alessandro Biagioli a Borgo Quinzio in provincia di Rieti. Una collezione che si arrichisce anno dopo anno di nuovi e rari esemplari e che per questo motivo si attesta tra le più grandi e importanti d'Europa. Quest'anno ospite d'eccezione sarà Valido Capodarca con il quale dopo la visita alla collezione di Aceri e una sosta per pranzo a Scandriglia andremo a visitare insieme nel primo pomeriggio tre alberi monumentali : l’Ulivo di Canneto,  il Bagolaro di Nerola,  il Leccio di Poggio San Lorenzo. La partecipazione è gratuita, riservata ai soci dell'Associazione, a numero chiuso (max 30 persone). Si può prenotare mandando una mail a amicideglialberi@hotmail.com o un sms al 339.762.50.85 o un messaggio allo 06/43.86.318. Una volta raggiunto il numero di 30 prenotazioni metteremo un avviso sul blog che annuncia la chiusura delle iscrizioni. L'appuntamento è per le ore 10.30 davanti al Bar Incontro che si trova al 40 °km sulla via Salaria, poco prima del bivio per Borgo Quinzio. Come arrivare : o con mezzi propri o con il bus Cotral (Partenza ore 9.15 Stazione Tiburtina scendere bivio Borgo Quinzio, per maggiori informazioni chiamare il numero verde Cotral 800.174.471.)

martedì 10 aprile 2012

Una giornata all’Orto Botanico di Roma
Sabato 28 Aprile 2012

dalle 10.30 alle 15.30
in compagnia di Antimo Palumbo, Storico degli alberi, che illustrerà la storia dell’Orto Botanico e del suo fondatore Pietro Romualdo Pirotta e darà la possibilità di conoscere e memorizzare storie, aneddoti e informazioni su 24 alberi dell’Orto, tra i quali : i due Platanus Orientalis L.( tra gli alberi più antichi di Roma); la Quercus suber L. di oltre 600 anni; il Fagus sylvatica L. di Cristina di Svezia; la Nannorrhops ritchieana (Griff.) H. Wendl. da record.

Programma
10.30 Ritrovo.
10.40 - 11.00 La storia dell'Orto Botanico di Roma.
11.00 -13.30 Due dozzine di alberi esatte - Prima parte.
13.30 - 14.00 Pranzo al sacco al Giardino giapponese.
14.00 - 15.30 Due dozzine di alberi esatti - Seconda parte

L’appuntamento è davanti all’ingresso dell’Orto Botanico in Largo Cristina di Svezia 24. Per iscriversi è necessario un sms di conferma ( entro le 21 del venerdì) al numero 339/762.50.85 o un messaggio alla segreteria telefonica del 06/43.86.318. La partecipazione all’incontro è riservata ai soci dell’Associazione Adea amici degli alberi con due modalità : Soci ordinari (tessera rossa): contributo di 5 euro e tessera gratuita + biglietto d’ingresso dell’Orto 6 Euro. Soci sostenitori (tessera verde): tessera annuale 35 euro, partecipazione all’ incontro gratuita, biglietto d’ingresso all’Orto 6 Euro.