lunedì 12 giugno 2017

foglie patenti Roma



Sei incontri estivi nei giardini romani
con Antimo Palumbo
per imparare a riconoscere gli alberi.
Roma 28 Giugno - 2 Agosto 2017
Quinta edizione



Foglie patenti (in botanica per foglia patente, si intende una foglia aperta orizzontalmente rispetto al fusto) è il nome di una serie di sei incontri estivi organizzati dall’Associazione Adea Amici degli Alberi di Roma e condotti da Antimo Palumbo saggista e storico degli alberi. Negli incontri che si svolgeranno all’aperto il Mercoledì pomeriggio dalle 18.00 alle 20.00 (tranne il 13 Luglio che invece si svolgerà di Giovedì) in sei giardini romani (scelti appositamente per la loro  grande copertura ombrosa e quindi essere freschi e ventilati)  in una sorta di micro-corso verranno dati gli strumenti per  imparare a riconoscere la maggio specie degli alberi. In ogni incontro della durata di due ore ci sarà una prima parte teorica  (dedicata alla botanica e alla fisiologia degli alberi)  e una seconda parte pratica nel quale verranno approfondite le caratteristiche storiche e botaniche (con esplorazioni dal vivo) di  ben 18 specie di alberi  (Albicocco, Ailanto, Bagolaro, Carpino, Cedro, Cipresso, Eucalipto, Farnia, Gelso, Lagerstroemia, Noce, Oleandro,  Olmo, paulonia, Pino italico, Platano, Robinia, Siliquastro).
       

Programma
Primo incontro. Mercoledì 28 Giugno 2017
Villa Gordiani
18.00-19.00
La nomenclatura. Come si chiamano gli alberi.
Come piantare un albero.
19.00-20.00
Olmo (Ulmus minor Mill.) Ulmaceae
Oleandro (Nerium oleander L.) Apocynaceae
Noce (Juglans regia L.) Juglandaceae
Secondo incontro. Mercoledì 5 Luglio 2017
Villa De Sanctis
18.00-19.00
La radice. Il legno e l’accrescimento secondario.
Le gemme.
19.00- 20.00
Carpino (Ostrya carpinifolia Scop.) Betulaceae
Eucalipto (Eucalyptus camaldulensis Dehnh.) Myrtaceae
Farnia (Quercus robur L.) Fagaceae
Terzo incontro. Giovedì 13 Luglio 2017
Villa Balestra
18.00-19.00
Le foglie. Il libro e l’accrescimento primario
19.00 - 20.00
Cipresso (Cupressus sempervirens L.) Cupressaceae
Siliquastro (Cercis siliquastrum L.) Fabaceae
Robinia (Robinia pseudoacacia L.) Fabaceae
Quarto incontro. Mercoledì 19 Luglio 2017
Parco San Gregorio al Celio
18.00-19.00
Il fiore
19.00- 20.00
Albicocco (Prunus armeniaca L.) Rosaceae
Paulownia (Paulownia tomentosa Steud.) Scrophulariaceae
Gelso ( Morus alba L.) Moraceae
Quinto incontro. Mercoledì 26 Luglio 2017
Parco degli Scipioni
18.00 -19.00
Il frutto
19.00 - 20.00
Lagerstroemia (Lagerstroemia indica L.) Lythraceae
Ailanto (Ailanthus altissima (Mill.) Swingle) Simaroubaceae
Bagolaro (Celtis australis L.) Ulmaceae
Sesto incontro. Mercoledì 2 Agosto 2017
Villa Doria Pamphilj
18.00 - 19.00
Potature e innesti.
19.00- 20.00
Platano (Platanus spp.) Platanaceae
Cedro ( Cedrus spp.) Pinaceae
Pino italico (Pinus pinea L.) Pinaceae
La partecipazione agli incontri è riservata ai  soci dell’'Associazione Adea amici degli alberi con la seguente modalità: Soci ordinari (tessera gratuita) e Soci sostenitori : contributo di 25 euro ( per tutti e 6 gli incontri ) o di 5 euro a incontro. Per iscriversi è necessario un sms di conferma al numero 339/762.50.85 o un messaggio alla segreteria telefonica del 06/43.86.318 o una mail a amicideglialberi@hotmail.com 



 
 Antimo Palumbo, saggista e storico degli alberi, si occupa da diversi anni di divulgare la Cultura dell’albero ed in particolare di quelli di Roma, attraverso articoli, conferenze, incontri ed interventi in Radio e Televisione. E’ il Presidente e fondatore dell’Associazione Adea amici degli alberi e creatore ed autore del suo blog. Da otto anni conduce “Incontri con Alberi Straordinari”, le passeggiate della domenica alla scoperta degli alberi e delle Ville del verde storico di Roma.

giovedì 8 giugno 2017

Abbracciare gli alberi

Abbracciare gli alberi
di Giuseppe Barbera

Alessandro Manzoni  oltre ad essere stato un grande scrittore è stato anche un appassionato e valente botanico, con il suo lavoro e le sue opere ci ha insegnato che è sempre bene nel tempo rivedere, approfondire e migliorare i contenuti della propria scrittura. Così a distanza di otto anni ci troviamo a segnalare l'ultimo libro di Giuseppe Barbera (professore ordinario di Colture Arboree all'Università di Palermo, e già autore di diversi libri fondamentali per ciò che riguarda la cultura degli alberi  in Italia) che ha pubblicato in questi giorni per la casa editrice Il Saggiatore il suo libro  "Abbracciare gli alberi", un libro già edito nel 2009  nella collana "Strada blu" di Mondadori  (l'avevamo commentato e segnalato nel blog vedi questo link). Il nuovo libro, appena uscito in libreria, per Il Saggiatore (259 pagine, tredici pagine di bibliografia)  non è una semplice riedizione (con un copertina più appropriata) ma una vera e propria riscrittura. Il periodo passato è servito all'autore per rivedere argomenti e contenuti.  Noi l'abbiamo letto e lo consigliamo a tutti gli Amici degli alberi.  
"Abbracciare gli alberi" significa, in senso letterale ma anche metaforico, ritrovare il giusto equilibrio con il nostro ambiente, significa piantarli, coltivarli, difenderli per tutto quello che rappresentano e quello che danno alla nostra civiltà e al nostro benessere individuale. Significa imparare, in modo molto concreto, a farli crescere nel proprio giardino o sul proprio balcone, accompagnati dalle storie e dai segreti sulla loro vita che un grande agronomo siciliano ha raccolto in una vita di studio e di lavoro. Significa anche impossessarsi di nuovo di quell'arte di cui i nostri nonni erano maestri e che noi abbiamo dimenticato: la capacità di riconoscerli, di distinguerli, di raccoglierne i frutti e di farne una fonte di ricchezza concreta. In un momento storico di forte allarme ambientale e di grande preoccupazione economica, Giuseppe Barbera ci insegna cosa dobbiamo fare per appropriarci di tutta la forza e le virtù di una grande risorsa della natura, di un amico profondo dell'uomo, di un fattore di energia, sicurezza e tranquillità: gli alberi. Un grande libro fatto di piccole storie, di racconti che appartengono all'origine della civiltà ma anche di consigli e segreti per coltivare piante meravigliose e circondare la propria vita di salute, forza e bellezza. 


lunedì 15 maggio 2017

Una giornata all'Orto Botanico

Una giornata all’Orto Botanico di Roma
in compagnia di Antimo Palumbo 
Sabato 27 Maggio 2017
 dalle 10.30 alle 17.00
Sabato 27 Maggio 2017 si svolgerà dalle 10.30 alle ore 17.00 Una giornata all'Orto Botanico di Roma in compagnia di Antimo Palumbo, Storico degli alberi, che illustrerà la storia dell’Orto Botanico e del suo fondatore Pietro Romualdo Pirotta e darà la possibilità di conoscere e memorizzare storie, aneddoti e informazioni su 24 alberi rari presenti nell'’Orto.

Programma
10.30 
Ritrovo.
10.45 - 11.00  
La storia dell'Orto Botanico di Roma.
11.00 -13.30 
Due dozzine di alberi esatte - Prima parte. 
13.30 - 14.00 
Pranzo al sacco.
14.30 - 16.30 
Due dozzine di alberi esatti - Seconda parte
 
L’appuntamento è davanti all’ingresso dell’Orto Botanico in Largo Cristina di Svezia 24. Per iscriversi è necessario un sms di conferma ( entro le 21 del venerdì) al numero 339/762.50.85 o un messaggio alla segreteria telefonica del 06/43.86.318. La partecipazione all’incontro è riservata ai soci dell’Associazione Adea amici degli alberi con due modalità : Soci ordinari (tessera gratuita)  e Soci sostenitori : contributo di 5 euro + biglietto d’ingresso dell’Orto. Con un gruppo di venti persone ci sarà il biglietto d'ingresso all'Orto  ridotto a 4 Euro.

lunedì 1 maggio 2017

Premiazione Concorso Eleggi l'Albero dell'anno 2016

Venerdì 5 Maggio 2017
ore 18.00 Roma

Premiazione del Concorso nazionale
"Eleggi l'Albero dell'anno 2016"
Punto informativo
Comando Unità per la Tutela Forestale
Ambientale e Agroalimentare Carabinieri.
Via Antonio Salandra 44 Roma.
Ingresso libero
 
 
Il Concorso nazionale: " Eleggi l'albero dell'anno 2016 " organizzato dall' Associazione Adea amici degli alberi di Roma con la supervisione tecnica di Antimo Palumbo si è svolto nel gruppo "Amici degli alberi" (questo è il link del gruppo Amici degli alberi ) dal 21 Novembre 2016 a Giovedì 16 Febbraio 2017. 101 sono stati gli alberi che hanno partecipato alla quarta edizione del Concorso (e si possono vedere a questo link).  Invece le foto degli alberi che hanno partecipato alle scorse edizioni si possono vedere ai link seguenti:  prima edizione,(96 alberi) seconda edizione) (148 alberi) terza edizione (116 alberi).19.251 sono state le preferenze totali che hanno portato attraverso le diverse fasi (denominate Ten Challenge, Five Challenge, Semifinali e Finali) ad eleggere l'albero dell'anno 2016. 
Quest'anno il Concorso " Eleggi l'Albero dell'anno 2016 " è stato vinto dalla 
Roverella
Quercus pubescens Willd. 
proposta da Davide Miroddi
che si trova in Sicilia 
a S. Lucia del Mela (Messina) - Vallone Ghiacciari
Il Premio della Critica è stato assegnato tra i dieci alberi finalisti (gli alberi si possono vedere a questo link) da una giuria tecnica composta da dieci esperti del settore che in questa edizione sono stati : 
Giuseppe Barbera  ( Scrittore, Professore ordinario di Arboricultura Università di Palermo)
Luca Bollea  (Giornalista esperto di permacultura)
Margherita D'Amico (Giornalista e scrittrice)
Nicolò Giordano (Tenente Colonnello del Comando Unità per la Tutela Forestale Ambientale e Agroalimentare dei Carabinieri)
Dino Ignani (Fotografo)
Stefano Mancuso (una tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia vegetale. Professore associato presso la facoltà di Agraria dell’Università di Firenze. Autore di diversi libri dedicati agli alberi e alle piante divenuti bestseller)
Francesca Marzotto Caotorta (Giornalista e scrittrice)
Mimma Pallavicini (Giornalista, scrittrice esperta di giardini)
Gabriella Sica (Critica letteraria e poetessa)
Cinzia Toto (Giornalista, lavora da anni alla redazione della rivista Gardenia)

Quest'anno il Premio "Albero della Critica" è stato vinto dalla
Farnia di Sterpo
Quercus robur L  
proposta da Paola Morselli
che si trova nel Friuli Venezia Giulia
a Bertiolo (Udine) nella Villa Colloredo Venier

Venerdì 5 Maggio 2017 alle ore 18.00 a Roma presso il punto informativo del Comando Unità per la Tutela Forestale Ambientale e Agroalimentare Carabinieri in via Antonio Salandra 44 con ingresso libero si terrà la cerimonia di premiazione del Concorso nazionale "Eleggi l'Albero dell'anno 2016".  Alla cerimonia,  nella quale verranno consegnate le targhe di partecipazione ai custodi degli alberi, prenderanno parte Margherita D'Amico – Scrittrice, giornalista e sceneggiatrice, Bianca Maria Landi – Responsabile del Giardino di Boboli, Antimo Palumbo – Storico degli alberi e Luca De Bei – Attore e regista, coordinati da Nicolò Giordano - Tenente Colonnello  del Comando Unità per la tutela Forestale Ambientale e Agroalimentare dei Carabinieri. Quest'anno parteciperà alla cerimonia di consegna delle targhe anche la casa editrice Il Verde editoriale , che regalerà ai custodi dei due alberi giunti in finale al primo classificato un abbonamento annuale alla rivista Acer. Il Verde editoriale e al secondo classificato una copia del libro  Di fronte agli alberi. Imparare a osservarli per comprenderli di Christophe Drénou.
..
Per maggiori informazioni
amicideglialberi@hotmail.com
339.762.50.85 - 06.43.86.318

domenica 2 aprile 2017

Il principe Carlo

 Il futuro re che parla con gli alberi.
Continua la tradizione della famiglia reale inglese di piantare alberi in occasione di visite ufficiali. Stavolta, dopo i diversi alberi messi a dimora della regina Elisabetta (tra questi  ricordiamo la Quercia della Regina della quale abbiamo già parlato nel blog) è toccato al principe Carlo che Giovedì 30 Marzo 2017 in occasione del suo  viaggio in Europa (e in Italia) insieme a sua moglie Camilla duchessa di Cornovaglia ha messo a dimora un albero di Salice in Romania nel Dimitrie Gusti National Village Museum di Bucarest. Il principe Carlo , principe di Galles che  potrebbe diventare Re d'Inghilterra con il nome di Carlo III, dopo aver piantato l’albero lo ha accarezzato dicendogli "Good Luck Tree". Il giornalista Chris Ship nell’articolo The King-to-be: his personality, his priorities, and yes, his pleasure in talking to trees pubblicato su Itv.com (dal quale riprendiamo la foto) si chiede dovremmo preoccuparci di un futuro Re che parla agli alberi? Noi pensiamo proprio di no. Ci piace, ci piace molto il principe , il futuro re che parla con gli alberi. 

mercoledì 15 febbraio 2017

I dieci comandamenti degli alberi



I dieci comandamenti degli alberi
secondo Francis Hallé.
https://fr.wikipedia.org/wiki/Francis_Hall%C3%A9

Tratti da   
Du bon usage des arbres
un plaidoyer à l'attention des élus et des énarques", 
 Actes Sud, 2011.
http://www.actes-sud.fr/catalogue/parcs-et-jardins/du-bon-usage-des-arbres

 
           1. Rispetto
Gli alberi sono esseri viventi, ciò vuol dire che vivono come te o come me, o meglio sono i nostri protettori. Accorda loro il rispetto che meritano come esseri viventi e non trattarli con disprezzo, come se fossero solo elementi dell’arredo urbano.
2. Anticipazione
Prima di pianificare un edificio o un nuovo quartiere, rivolgetevi a un urbanista che metta al primo posto gli spazi verdi e la sistemazione degli alberi: la cornice (gli edifici) giungerà solo più tardi.
3. Competenza
Scegliete le migliori competenze per ciò che riguarda la scelta della specie, la messa a dimora, la dimensione della formazione, la rimonda del secco e la diagnosi per la sicurezza.
4. Previsione
Prevedete che ogni albero piantato abbia abbastanza volume per la chioma e le radici quando diventerà grande: questo eviterà inutili tagli. Non dimenticate mai che un albero non potato non è pericoloso.
5. Modestia
Non piantate mai dei "grandi soggetti" destinati a fare una buona impressione: è sia uno spreco di tempo che uno spreco di denaro. La “scena” e gli alberi non vanno mai d’accordo.
6. Onestà
Non credete - e non cercare di far credere ad altri - che dieci giovani alberi possano sostituire un grande e vecchio albero abbattuto: si tratta di una menzogna sociale, ecologica e finanziaria.
7. Non violenza
Non potate i rami o le radici di un albero se non assolutamente necessario. Non è estetico e rende l'albero pericoloso.
8. Civismo
Siate irremovibili con i comportamenti incivili e permissivi nei confronti degli alberi in città : gli alberi sono molto sensibili a tutte le forme di aggressione.
9. Protezione
Non dimenticate mai che abbattere gli alberi lungo le strade non è in nessun caso una risposta adatta ai problemi della sicurezza stradale.
10. Gratitudine
Amare gli alberi è un altro modo di amare l'uomo. Amate i vostri alberi e avrete la soddisfazione di constatare che i vostri concittadini vi testimonieranno la loro gratitudine.

venerdì 10 febbraio 2017

Tu bishvat 2017

  11 Febbraio 2017
Tu biShvat
Il Nuovo anno degli Alberi.
Sabato 11 Febbraio 2017 ricorre il Tu bishvat , la festività ebraica dedicata agli alberi. Una festa sacra ed antica e molto sentita che ogni anno cambia la sua data. Tu bishvat significa letteralmente : il 15 del mese di Shevat, ovvero il giorno centrale del mese ebraico di Shevat. Cliccando su questo link potrete avere maggiori informazioni sulle origini e la storia della festa. Anche quest'anno (come nel 2012) ci piace ricordare questa festività con il video a cartoni "Honi Comes full Circle - A Tale for Tu Bishvat" nel quale si parla di alberi di carrubo (Ceratonia siliqua L.) piantati che vivranno per settanta anni. Happy new year of Trees!


mercoledì 25 gennaio 2017

Gli alberi monumentali di Roma.

Gli alberi monumentali di Roma: 
censimento, conoscenza e cura.

Mercoledì 1 Febbraio 2017 ore 17.00
Sala Convegni della Casa della Città
via della Moletta 85 Roma
Ingresso libero

L’Associazione Adea amici degli alberi organizza per Mercoledì 1 Febbraio 2017 alle ore 17.00 presso la Sala Convegni della Casa della Città in via della Moletta 85 a Roma con ingresso libero l’incontro pubblico “Gli alberi monumentali di Roma : censimento, conoscenza e cura”. Nell’ incontro pubblico, aperto ai cittadini romani, insieme ai tecnici e agli amministratori si parlerà del censimento degli alberi monumentali di Roma previsto dalla legge 10/2013. Un censimento che, una volta realizzato, servirà a far sì che gli alberi monumentali di Roma, dei veri e propri monumenti arborei vegetali, siano preservati in futuro. Dopo una breve presentazione e gli interventi dei relatori, Antimo Palumbo proporrà, aiutato da immagini, le storie e le caratteristiche botaniche dei trenta alberi monumentali più belli di Roma.
Partecipanti:
 Pinuccia Montanari.
Assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale.
Massimo De Vico Fallani.
Architetto specialista di storia e architettura dei giardini.
Angela Farina.
Dirigente del Mipaaf - Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Responsabile nazionale dell’applicazione dell’articolo 7 della Legge 10/2013 che prevede il censimento
 degli alberi monumentali italiani.
Conduce l’incontro
Antimo Palumbo
Storico degli alberi.

Per maggiori informazioni
339.7625085
amicideglialberi@hotmail.com